Sei in Home separatore Tour - Scheda

Santi e luoghi sacri della Sicilia orientale
Costo: € 880.00
9 giorni / 8 notti

 

1° Giorno: Messina

Arrivo dei sigg. partecipanti nel luogo convenuto, incontro con il nostro accompagnatore e trasferimento a Messina. Sistemazione nelle camere riservate dell’hotel, cena e pernottamento.

 

2° Giorno: Cattedrale -Tesoro del Duomo – Torre del Campanile.

Dopo la prima colazione, raggiungeremo la sede della Cattedrale di Messina dedicata alla Madonna Assunta. Al suo interno si possono ammirare mosaici del XIV secolo, dei monumenti funebri ed alcune statue di santi; degna di nota quella del S. Giovanni Battista di Antonello Gagini del 1525. Vi è anche custodita la statua argentea della Madonna della Lettera, patrona di Messina, realizzata nei primi anni del 1900. Viene portata ogni anno in processione il 3 giugno per le vie della città sopra l'antico fercolo argenteo che contiene, secondo una leggenda, il reliquario dei capelli della Vergine Maria.

Importante la presenza di un maestoso organo, realizzato dall'azienda Tamburini. Con le sue quasi 16.000 canne distribuite nella Cattedrale, è il secondo più grande d'Italia, dopo quello di Milano ed uno dei più grandi in Europa.

Alle ore 12:00 si assisterà allo spettacolo offerto dai meccanismi dell’orologio del campanile.

Grazie ad un sistema di contrappesi si muovono delle statue bronzee che “raccontano” la storia civile e religiosa di Messina. Una statua raffigurante un leone rampante, simbolo della forza della città, ruggisce e per tre volte agita l’asta con il vessillo della città; un gallo, rappresentante l’intelligenza e l’operosità, spiega le sue ali e canta; Dina e Clarenza, eroine della città peloritana, suonano le campane. Tutto questo avviene con sottofondo l'Ave Maria di Schubert.

Si proseguirà con la visita del “Museo del Tesoro del Duomo”,inaugurato in occasione del Giubileo del 2000, dove sono conservate oltre quattrocento opere databili dal XII al XX secolo di orafi e argentieri messinesi. Il capolavoro assoluto conservato nel Museo è la Manta d'orodella Madonna della Lettera, realizzata nel 1668 dall'orafo Innocenzo Mangani, cesellata d'oro e tempestata di pietre preziose.

Degustazione prodotti tipici messinesi presso l’Antico palazzo Zanca di Messina, dove visiteremo l'annesso Antiquarium.

Visiteremo il Campanile della Cattedrale, dove osserveremo da vicino il complesso sistema degli ingranaggi dell'orologio meccanico e godere di un panorama mozzafiato.

Passeggiata per le vie della città, rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

3° Giorno: Tindari – Patti

Prima colazione in hotel e partenza per il Santuario dedicato alla Madonna Nera del Tindari, uno dei Santuari mariani più conosciuti in Europa. Al suo interno vi è la statua lignea della Madonna bruna, risalente al 750 d.C. o al periodo delle crociate.

Il culto della Madonna in questa grazioso centro nebrodeo è relazionato ad una leggenda secondo la quale una nave si sia dovuta rifugiare nella Baia di Tindari per scampare da una tempesta. Tornato il sereno, i marinai non riuscirono più a far ripartire l'imbarcazione fino a quando decisero di alleggerire l'imbarcazione. Si sono accorti che in una cassa vi era nascosta la statua della Madonna, forse per sottrarla dalla persecuzione iconoclasta. Prima di salpare nuovamente, i marinai hanno deciso di collocare definitivamente l'immagine della Madonna sul colle più alto, luogo di culto e misticismo ancora oggi. Sarà anche possibile visitare il Teatro greco romano, costruito dai greci nel III° secolo a.C.  Pranzo in un ristorante di Patti, uno dei maggiori centri della fascia tirrenica.

Qui visiteremo la Basilica Cattedrale, risalente all’XI secolo, che conserva al suo interno il sarcofago di Adelaide del Vasto, prima regina di Sicilia. Sotto il sagrato è visitabile la Galleria, dove sono esposti alcuni interessanti reperti storici. Rientro in hotel cena e pernottamento

 

4°Giorno: Santuario Cristo Re - Sulle orme di Santa Eustochia e di Antonello da Messina – Museo Regionale di Messina

Dopo la colazione in hotel ci recheremo al Santuario di Cristo Re, con vista panoramica dello Stretto di Messina, caratterizzato dalla presenza della terza campana funzionante più grande d'Italia che al tramonto rintocca in memoria dei caduti del I conflitto mondiale. In seguito, scopriremo i particolari e i luoghi riconducibili alla vita di Eustochia, nata nel 1434 a Messina, fondatrice del Monastero di Montevergine, retto dalla Regola di Santa Chiara. Eustochia è stata proclamata Santa in occasione della storica visita in Città nel 1988 di San Giovanni Paolo II.

Il percorso prosegue sulle orme di Antonello da Messina, importante pittore del Rinascimento italiano. Secondo alcuni critici, proprio SuorEustochia posò come modello per la "Vergine Annunziata" ,uno tra suoi quadri più noti.

Dopo il pranzo, visiteremo il Museo Regionale della città peloritana, dove sono conservati marmi, sculture, mosaici, terrecotte di manifatture locale e altre interessanti opere che testimoniano la storia artistica della città. Il museo si distingue per la presenza di tre opere importanti. Due tra queste sono i capolavori del Caravaggio, recentemente restaurati:la Resurrezione di Lazzaro e l'Adorazione dei pastori. Importante e degno di menzione è il Polittico di San Gregorio realizzato da Antonello da Messina.

Rientro in hotel, cena e pernottamento

 

5°Giorno:Siracusa-Santuario Madonna delle Lacrime-Catacombe dei Martiri - Ortigia.

Prima colazione in hotel e partenza per Siracusa, una delle più importanti città della “Magna Grecia”. Giunti al noto Santuario della Madonna delle Lacrime, assisteremo alla liturgia mattutina. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita alle Catacombe di San Giovanni, alla Cripta di San Marziano e della Basilica di Santa Lucia al Sepolcro.

Breve visita dell'Isola di Ortigia e della sua Cattedrale. Rientro in hotel,cena e pernottamento

 

6° Giorno Catania - Riviera dei Ciclopi.

Dopo la prima colazione in hotel, partenza per Catania. Passeggiata nel centro storico per scoprire il patrimonio religioso, storico e artistico della città. Visiteremo Piazza Duomo e il famoso “Liotru”, la Cattedrale con le sottostanti Terme Achilliane, il Cortile del Palazzo Arcivescovile, la Chiesa di San Placido e la Basilica Collegiata. Quest'ultimi, tipici esempi del tardo barocco catanese.

Il giro proseguirà, all’interno del Museo Diocesano, con la visita della Sala del Fercolo, che custodisce il prezioso carro processionale sul quale vengono portate in giro per la città le reliquie di Sant’Agata. Il tour mattutino terminerà con le terrazze panoramiche, da dove potremo godere di un magnifico panorama dominato dal maestoso Vulcano Etna.

Dopo il pranzo a base di rustici e dolci tipici siciliani, partenza verso la Riviera dei Ciclopi per ammirare Acitrezza dove emergono dal mare faraglioni appuntiti di pietra lavica, resi celebri dalla leggenda di Ulisse e Polifemo e Acicastello dove visiteremo il Castello Normanno in roccia lavica proteso sul mare e il Museo Civico.

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

7° Giorno: Taormina e il Santuario della Madonna della Rocca e Castelmola.

Colazione in hotel e partenza per Taormina . Dopo una passeggiata lungo le vie della cosiddetta “Perla dello Ionio”, raggiungeremo il Santuario della Madonna della Rocca, posto su un panoramico colle e così denominato perché costruito sulla viva roccia. Nello spiazzo del Santuario vi è una grande croce in cemento armato che sovrasta tutta Taormina . Pranzo in un ristorante tipico.

Raggiungeremo la vicina cittadina medievale di Castelmola per visitare il suo centro storico, il Castello e le caratteristiche chiese come la Chiesa Madre dedicata a San Nicola di Bari, con al suo interno tele di valore. Rientro in hotel,cena e pernottamento.

8° Giorno: Enoteca Provinciale di Messina - Castello Rufo Ruffo (Scaletta Zanclea)

Dopo la prima colazione in hotel ci recheremo presso l'Enoteca Provinciale di Messina, situatanei locali dell'incantevole Monastero Benedettino del 500 S. Placido Calonerò. Visita guidata del Monastero, degustazione di eccellenze vinicole e prodotti tipici locali. Nel pomeriggio visita al Castello Rufo Ruffo di Scaletta Zanclea, fatto costruire per volere di Federico II di Svevia intorno all’anno 1220. Al suo interno potremo ammirare differenti tipi di medaglie e medaglioni religiosi, diverse armi e armature di secoli differenti.

Rientro in hotel cena e pernottamento.

 

9° Giorno: Partenza

Dopo la prima colazione, rilascio delle camere.Fine dei nostri servizi.

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE IN CAMERA DOPPIA A PARTIRE DA EURO 880.00

SUPPLEMENTO SINGOLA: EURO 25 P.P.P.N

 

La quota include:

Ns. hostess  per accoglienza in aeroporto

Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto

Cocktail di benvenuto

8 pernottamenti a Messina in strutture ricettive convenzionate (case per ferie su richiesta)

Pranzi e cene come da programma bevande incluse

Pullman NCC Gran Turismo per tutta la durata del soggiorno

Guide locali autorizzate in lingua inglese

Degustazioni di prodotti tipici

 

La quota non include:

Mance ed extra

Tasse di soggiorno (ove previste)

Tutto quanto non indicato alla voce “la quota include”

 

 

allegato Versione Stampabile