Sei in Home separatore Tour - Scheda

Messina:Percorso Mariano
Costo: € 780.00
9 giorni / 8 notti

 

1° Giorno: Messina

Arrivo dei sigg. partecipanti nel luogo convenuto, incontro con il nostro accompagnatore nella città dello Stretto. Sistemazione nelle camere riservate dell’hotel, cena e pernottamento.

 

2° Giorno: Cattedrale -Tesoro del Duomo – Torre del Campanile.

Dopo la prima colazione in hotel, raggiungeremo la sede della Cattedrale di Messina dedicata alla Madonna Assunta. Al suo interno si possono ammirare mosaici del XIV secolo, dei monumenti funebri ed alcune statue di santi, in particolare quella del S. Giovanni Battista di Antonello Gagini del 1525.

Vi è anche custodita la stata argentea della Madonna della Lettera, patrona di Messina, realizzata nei primi anni del 1900.Viene portata ogni anno in processione il 3 giugno per le vie della città sopra l'antico fercolo argenteo che contiene, secondo una leggenda, il reliquario dei capelli della Vergine Maria.

Importante la presenza di u realizzato dall'azienda Un maestoso organo,realizzato dall'azienda Tamburini. Con le sue quasi 16.000 canne distribuite nella Cattedrale è il secondo più grande d'Italia, dopo quello di Milano ed uno dei più grandi in Europa.

Alle ore 12:00 si assisterà allo spettacolo offerto dai meccanismi dell’orologio del campanile.

Grazie ad un sistema di contrappesi si muovono delle statue bronzee che “raccontano” la storia civile e religiosa di Messina. Una statua raffigurante un leone rampante, simbolo della forza della città, ruggisce e per tre volte agita l’asta con il vessillo della città; un gallo, rappresentante l’intelligenza e l’operosità, spiega le sue ali e canta; Dina e Clarenza, eroine della città peloritana, suonano le campane. Tutto questo avviene con sottofondo l'Ave Maria di Schubert.

Si proseguirà con la visita del “Museo del Tesoro del Duomo”,inaugurato in occasione del Giubileo del 2000, dove sono conservate oltre quattrocento opere databili dal XII al XX secolo di orafi e argentieri messinesi. Il capolavoro assoluto conservato nel Museo è la Manta d'orodella Madonna della Lettera, realizzata nel 1668 dall'orafo Innocenzo Mangani, cesellata d'oro e tempestata di pietre preziose.

Degustazione prodotti tipici messinesi presso l’Antico palazzo Zanca di Messina, dove visiteremo l'annesso Antiquarium.

Osserveremo da vicino il complesso sistema degliingranaggi dell'orologio meccanico del campanile del duomo e da qui godere di un panorama mozzafiato.

Passeggiata per le vie della città, rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

3° Giorno: Basilica Santuario di Sant'Antonio e Annibale Maria di Francia - Chiesa di San Giovanni di Malta e San Placido

Dopo la prima colazione in hotel, visita della Basilica Santuario di Sant’ Antonio, edificato nell’antico quartiere “Avignone” dove Sant’Annibale, devoto a Sant’Antonio, nel 1878 iniziò il suo apostolatoa favore dei più poveri e bisognosi. Al suo interno è stato realizzato il Museo “Annibale Di Francia” che custodisceuna rappresentazione in scala del quartiere Avignone.

Degustazione di prodotti tipici. Nel pomeriggio intraprenderemo il percorso “Sulle Orme di San Placido”,uno dei primi discepoli di San Benedetto. Fu inviato a Messina a fondare il primo Monastero Benedettino di Sicilia dove troverà il martirio nel 541 d. C. Il percorso toccherà alcuni luoghi ove è ancora viva la presenza di San Placido fino a giungere alla Chiesa di San Giovanni di Malta. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

4° Giorno: Santa Lucia del Mela – Monforte San Giorgio – Castroreale

Colazione in hotel, trasferimento in pullman privato a Santa Lucia del Mela, eretta sulle pendici del colle Makkarruna sul quale svetta un castello arabo, poi ristrutturato e ampliato da Federico II di Svevia.

Il Re di Sicilia ha scelto proprio questa graziosa cittadina collinare dell'entroterra tirrenico, come luogo di svago e riposo. Elevò la diocesi luciese a "PRELATURA NULLIUS", ponendola alle dirette dipendenze della Santa Sede. Nel territorio sono presenti 20 chiese e un Santuario dedicato alla Madonna della Neve.

La nostra visita avrà inizio proprio dal Santuario, nato dalle mura di un castello del 1600 e trasformato in un luogo di culto dove è custodita una preziosa statua di marmo raffigurante la Madonna della Neve, realizzata da Antonello Gagini. Proseguiremo con la visita della Chiesa dell’Annuziata. risalente XV secolo, con la sua torre merlata, della Chiesa e Convento di San Francesco e e del Palazzo Vescovile. Pranzo tipico siciliano

Proseguimento per Castroreale, tipico borgo medievale, ricco di storia, cultura e bellissimi panorami, come quello su Capo Milazzo e le Isole Eolie che si può ammirare dalla Piazza delle Aquile. Nelle vicinanze vi è il Duomo, caratterizzato al suo interno da opere di elevato valore artistico come l'elegante Statua marmorea raffigurante Santa Caterina (1534)

Altre chiese importanti sono la Chiesa Santa Marina, di gusto romanico locale con decorazioni barocche e l'adiacente Chiesa di Sant'Agata dove è conservato il Il simulacro del Santissimo Crocifisso, realizzato in cartapest ae noto nel dialetto locale come “U Signori longu”. Castroreale è nota anche per la presenza della Torre di Federico II d'Aragona, ciò che è rimasto di un castello da lui fatto costruire.

Lungo la via del ritorno raggiungeremo Monforte San Giorgio. Dopo una breve visita del paese e della Chiesa Madre, dedicata a San Giorgio, patrono del paese, e della Chiesa di Gesù Maria, raggiungeremo la Chiesa della Madonna di Crispino (XVI secolo) e l'annesso Monastero. Il Santuario, noto in tutta la provincia, conserva una "Madonna con Bambino", uno dei migliori lavori dello scultore Antonello Gagini Nel Santuario è anche custodita una teca in cui la tradizione vuole sia contenuto un "Capello della Madonna". Rientro in hotel , cena e pernottamento.

 

5° Giorno Messina con i suoi Santuari Panoramici – Santuario Madonna di Montalto e Santuario di Cristo Re

Dopo la prima colazione, partenza per la visita del Santuario della Madonna di Montalto situato sul Colle della Caperrina. E' stato il primo edificio di culto della città ricostruito nel post terremoto del 1908. Secondo una leggenda la sua fondazione è stata una volontà della Madonna, apparsa sotto forma di una Dama Bianca accorsa in difesa dei messinesi assediati dall'esercito francese durante la guerra del Vespro.

Ci recheremo poi al Santuario di Cristo Re, con vista panoramica dello Stretto di Messina, caratterizzato dalla presenza della terza campana funzionante più grande d'Italia che al tramonto rintocca in memoria dei caduti del I conflitto mondiale. Pranzo in ristorante tipico.

L'itinerario proseguirà con la visita del Santuario di S. Maria Pompei, sulla cui facciata esterna vi è un ammirevole mosaico della "Madonna del Rosario" di Pompei attorniata da angeli, il Santuario della Madonna di Lourdes, una delle più giovani tra le chiese di Messina, la Chiesa di S. Maria del Carmine, ricostruita in stile settecentesco dopo il terremoto del 1908 e la Chiesa delle Grazie che custodisce una tavola settecentesca della Madonna della Lettera,patrona di Messina

Finiremo il tour con la visita al Santuario della Madonna di Dinnammare che sorge sulla cima dell'omonimo monte, alto circa 1130 metri. Rientro in hotel, cena e pernottamento

 

6° Giorno: Taormina -il Santuario della Madonna della Rocca -Castelmola.

Colazione in hotel e partenza per Taormina. Dopo una passeggiata lungo le vie della “Perla dello Ionio”, raggiungeremo il Santuario della Madonna della Rocca, posta su un panoramico colle e così denominato perché costruito sulla viva roccia. La sua origine è legata ad una leggenda. Nello spiazzo del Santuario vi è una grande croce in cemento armato che sovrasta tutta città. Pranzo in un ristorante tipico. Raggiungeremo la vicina cittadina medievale di Castelmola per visitare il centro storico, il Castello, le sue caratteristiche chiese come la Chiesa Madre dedicata a San Nicola di Bari, con al suo interno tele di valore e da qui potremo godere di un panorama mozzafiato. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

7° Giorno: Isole Eolie con i Santuari della Madonna del Terzito (Leni – Salina) e della Madonna della Catena (Quattropani Lipari).

Dopo la prima colazione ci recheremoa Milazzo dove ci imbarcheremo per raggiungere Lipari, l'isola più estesa dell'Arcipelago delle Eolie. Dopo aver visitato le più importanti attrazioni del centro storico, raggiungeremo la frazione di Quattropani per visitare il Santuario della Madonna della Catena, chiesa antica colma di spiritualità e la sua cripta, in passato cimitero della frazione. Dopo un pranzo tipico, partenza per l'Isola di Salina.

Raggiungeremo Valdichiesa, frazione del comune di Leni, dove su una collina è situato il Santuario della Madonna del Terzito, luogo eoliano più importante per il culto mariano.

La sua edificazione è legata ad una leggenda di un pastorello che giunge lì seguendo il suono di una campanella e rinvenendo un quadro di legno antico della Madonna tra le rovine di un vecchio fabbricato

In tutta l'isola si potranno vedere delle edicole votive votive con all'interno immagine e statuette raffiguranti la Vergine con il campanello. Ritorno a Milazzo e rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

8° Giorno: Casalvecchio Siculo -Mongiuffi Melia – Roccafiorita e Antillo 

Colazione in hotel e partenza per la Valdagro’. Raggiungeremo Casalvecchio Siculo dove ammireremo la Basilica dei SS Pietro e Paolo, gioiello dell’architettura bizantina e monumento più importante dell’intera vallata. Proseguimento per Mongiuffi Melia, sede del Santuario della Madonna della Catena; cenni storici lo fanno risalire agli inizi del XV secolo e del Santuario dedicato alla Madonna della Libera, ultimato nel 1999 . Pranzo con degustazioni di prodotti tipici nella vicina Roccafiorita. In questo comune, il più piccolo della Sicilia visiteremo il Santuario della Madonna dell'Aiuto, unitamente alla Casa del Pellegrino, una vera oasi di pace e di fede sincera a 1000 metri di altezza. Ci recheremo poi ad Antillo dove ci si può rinfrancare lo spirito visitando la Chiesa Madre dedicata alla Patrona, S. Maria della Provvidenza e il Giardino di Redenzione, centro di preghiera e di solidarietà di rilievo regionale e ammirando la Campana per la Pace, dedicata ai dispersi di tutte le guerre. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

9° Giorno: Partenza

Dopo la prima colazione, rilascio delle camere e fine dei nostri servizi

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE IN CAMERA DOPPIA A PARTIRE DA  EURO 780 

SUPPLEMENTO SINGOLA: EURO 25 P.P.PN

 

La quota include:

Ns. hostess  per accoglienza in aeroporto

Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto

Cocktail di benvenuto

8 pernottamenti a Messina in strutture ricettive convenzionate (case per ferie su richiesta)

Pranzi e cene come da programma bevande incluse

Pullman NCC Gran Turismo per tutta la durata del soggiorno

Guide locali autorizzate in lingua inglese

Degustazioni di prodotti tipici

 

La quota non include:

Mance ed extra

Tasse di soggiorno (ove previste)

Tutto quanto non indicato alla voce “la quota include”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

allegato Versione Stampabile